39.328.6486063

La Casa Museo Carmelo Floris, situato nel rione “S’Umbrosu”, è stato inaugurato nel 2003, dopo l’acquisto da parte del comune di Olzai di quella che fu la casa dell’artista sardo.

La casa museo Carmelo Floris, fu abitazione dell’artista fino al 1960 anno della sua morte. E’ un’antica casa padronale appartenente a una nobile famiglia di Olzai e in seguito ereditata da Carmelo Floris, che vi abitò prima insieme alla madre poi con la moglie, la signora Maria Porcu. Dal 2003 è diventata casa museo ed accoglie alcune opere di Carmelo Floris con una collezione permanente composta da 17 opere pittoriche, , 25 incisioni e una trentina di schizzi. L’edificio restaurato mantiene la sua struttura originale, dislocata su tre piani che si affacciano su un cortile interno. Al piano terra si trova la biglietteria e la saletta per mostre temporanee, e passando dal cortile si accede al primo piano in quella che un tempo era la sala da pranzo della casa, con il grande camino e l’antica credenza. Qui si possono ammirare i bellissimi quadri ad olio, come “Primavera olzaese” realizzata dall’artista nel 1937,il prezioso acquerello “Olzai con scorcio di Santa Barbara” degli anni trenta, alcune xilografie come” Il “Capraro della fiaba” del 1951 o ”La Processione dell’Addolorata” del 1939 in cui è ancora forte il legame con lo stile di Biasi, suo maestro. Proseguendo il percorso espositivo si visitalla saletta delle incisioni, in un disimpegno che fungeva anche da ingresso sono oggi esposte alcune xilografie e acqueforti con le quali Carmelo Floris ci racconta il suo mondo , con lo sguardo rivolto agli umili, al viandanti, ai venditori ambulanti e ai fieri abitanti di Barbagia. Adiacente troviamo il soggiorno, con gli arredi originali e le bellissime opere a olio rappresentative delle sue scelte artistiche e dalle quali traspare la meravigliosa poesia permeata di malinconia propria di chi sente l’ineludibile scorrere del tempo, che tutto cambia , e che solo l’arte può trasferire in uno spazio immobile ,senza tempo. Scorci del paese Olzai, bellissimi ritratti di persone da lui conosciute e delle quali ci svela l’anima più profonda. Anche la sua camera da letto ci parla dell’uomo Carmelo Floris, delle vicissitcarmelo florisudini della sua vita, trascorsa tra le campagne di Olzai, intento a dipingerla nelle diverse stagioni dell’anno e nelle diverse ore della giornata, e le mura della sua casa, che amava tanto, e da cui gli dispiaceva ogni volta allontanarsene, come in occasione delle tante mostre sia regionali che nazionali, o le personali e le collettive, a cui, ogni volta bisognava quasi obbligarlo a partecipare. Un terribile distacco lo dovette affrontare poi quando , a seguito di un viaggio a Parigi, in cui si era incontrato con Emilio Lussu, venne arrestato e mandato in esilio, per quattro lunghi anni, alle isole Tremiti dal regime fascista, quel regime che gli portò via anche la medaglia d’argento al valor militare che gli era stata insignita per un’azione eroica durante la famosa ” Battaglia dei Tre Monti” nella Prima Guerra Mondiale a cui aveva partecipato perché scelse di arruolarsi come volontario nella” Brigata Sassari”. Proseguendo la visita e salendo per stretti gradini in granito, si accede all’ultimo piano dell’edificio, nello studio che il pittore negli anni cinquanta, volle realizzare proprio in un luogo da cui poteva dominare da un lato il paese con le sue piccole case basse e i viottoli stretti e ciottolati ; e dall’altro l’imponente montagna inondandolo della luce di quattro grandi finestre. Qui sono custoditi i suoi libri, i suoi pennelli, le sue tavolozze, i suoi colori, le sue sgorbie , i suoi bulini, il torchio con il quale realizzava le incisioni, oltre ad alcuni schizzi e un olio dei suoi ultimi anni. Ogni cosa pare stare al giusto posto, e aspetta quelle mani esperte, capaci di grandi capolavori e tutto ancora evoca la sua presenza.

Dott.ssa Lidia Siotto

ORARI E COSTI

lun. merc. ven : 10:00/ 13:00 – 15:30 / 18:00 mart. giov. : 10:00/ 13:00 – 15:00 / 17:00 Sab. Dom. : 10:00/ 13:00 – 15:30 / 18:45

ORARIO VISITE GUIDATE

Lun. Merc. Ven. 15:30/ 18:00 Sab.e Dom. 10:00/ 13:00 – 15:30/ 18:45

BIGLIETTERIA

Intero 1 sito museo o mulino € 2,50 Intero unico 2 siti museo + mulino € 4,00 Ridotto 1 sito museo o mulino € 1,50 under 18 / over 65 Ridotto unico 2 siti museo + mulino € 2,50 under 18 / over 65 Gratuito Bambini fino a 6 anni

 

Foto Cinzia Carrus e Nicola Marongiu